Auto usate sempre più verde, le più care a Trieste e Bologna

A livello locale, Roma, Napoli e Milano si confermano le prime tre province per passaggi di proprietà ma rispetto alla popolazione residente Trento e Aosta sono le più dinamiche, con Trieste e Bologna che si confermano le ‘più care’ per il costi delle auto usate, mentre Genova e L’Aquila risultano essere le ‘più economiche’.

Questo lo scenario elaborato dal Centro Studi di Autoscout24, piattaforma automotive europea, sulla base di dati Aci, secondo il quale rispetto all’anno precedente, nel 2017 si è registrato un incremento delle vendite di auto usate del 4,7%, che hanno raggiunto quasi i 2.950.500 di atti.

Il prezzo medio delle vetture offerte sul mercato, pari a 12.150 euro, è in leggero calo (-2,1%) rispetto al 2016, ma con un valore al di sotto di Paesi come Francia, Germania e Spagna, mentre l’età media delle auto in vendita è di 7,4 anni.

Tra i capoluoghi di regione ai primi posti per numerosità troviamo Roma (224.811 passaggi), Napoli (137.193) e Milano (134.403), ma se si confrontano i dati con la popolazione residente (oltre i 18 anni), si vede come il podio passi a Trento con 748,4 passaggi di proprietà ogni 10mila abitanti, Aosta (692) e Perugia (663,6).

Per acquistare una vettura sul mercato italiano, tra le province capoluogo di regione ‘più care’ si posiziona al primo posto Trieste con un prezzo medio di 16.010 euro, seguita da Bologna con 15.140 euro, Milano con 14.810 euro, Venezia con 14.580 euro e Roma con 13.320 euro.

Auto usate sempre più verde, le più care a Trieste e Bolognaultima modifica: 2018-01-25T22:08:36+01:00da perllegarti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento